t

L’ADDIO DI MARATEA A GIUSEPPE BRANDO

La comunità di Maratea e Piazza Buraglia da oggi sono più sole, per la scomparsa del cavaliere Giuseppe Brando conosciuto da tutti come Peppino u Capural. Persona affabile, amico di tutti, amante della musica e devoto amico della benemerita, che oggi era presente con gli uomini della locale caserma ma anche personale in riposo dai paesi vicini che non sono voluti mancare all’ultimo saluto a Peppino. Il suono della banda che ha intonato marce brillanti e militari ha accompagnato il feretro lungo la strada che porta alla Chiesa dell’Annunziata, dove il parroco o meglio ancora l’arciprete come lui chiamava Don Donato ha celebrato la Santa Messa. Da sempre commerciante di cose belle nel suo negozio conosciuto da tutti e soprattutto da turisti ma anche da persone vip come lui ci disse in questo filmato. Bello e sentito il ricordo fatto dalla nipote Chiara, che ha perfettamente descritto la vita di suo zio dicendo che ognuno di noi Marateoti e non, potrebbe raccontare tanto della tua vita, mentre il silenzio assordante di questi giorni, quando si è appresa la notizia della tua morte è stato per noi motivo per mettere nero su bianco qualche ricordo. Ricordo che non ha mancato di fare il cavaliere Rocco De Pietro Diacono della nostra Chiesa, anche lui ha ricordato la sua figura che da oggi mancherà alla sua famiglia e alla comunità intera. Anche io esprimo da questo microfono le sentite condoglianze alla famiglia, per la grande perdita. Addio Peppino.