t

GEMELLATI NELLA FEDE IN S. BIAGIO

Maratea e Carosino gemellati nel nome del Santo patrono e protettore San Biagio. Nella bella Città Pugliese una delegazione di Maratea presieduta dal Sindaco Avv. Daniele Stoppelli dal Vice Sindaco Rag. Alessandro Collutiis e dall’assessore Renato Accardi. In rappresentanza del Comitato festa di Maratea il Signor Biagio Calderano. Accolti con fraterna amicizia dal Sindaco di Carosino Dott. Onofrio Di Cillo e dall’amministrazione comunale oltre al comitato festa e dal Parroco Don Filippo Ursi. Festa di San Biagio che la comunità di Carosino festeggia da secoli ma quest’anno la solennità della festa patronale si arricchisce del gemellaggio suggellato questa volta non solo dal comune Patrono ma i rispettivi Sindaci hanno portato in giunta il gemellaggio che con l’Amministrazione Stoppelli per Maratea e quella di Di Cilli a Carosino ora è ufficiale. Scambi di doni tra le due comunità e poi tutti in Chiesa per la Santa Messa. Chiesa gremita di fedeli che in questa bella occasione hanno festeggiato una giovanissima creatura che ha ricevuto il battesimo. Al termina della celebrazione eucaristica, Don Filippo ha dato la parola ai Sindaci che anno salutato e ringraziato tutti per la partecipazione. Poi il momento piu’ atteso della mattinata, quando la bella effige di San Biagio è stata portata davanti al sagrato della Chiesa per il saluto della Città e un momento solenne al posto della processione che per via della pandemia non si è potuta svolgere. Ma al suono della banda Città di Rutigliano con la marcia del Mosè Carosino ha venerato ancora una volta il suo Santo Patrono San Biagio.