t

SAN BIAGIO PER LE STRADE DELLA CITTA’

Con l’ingresso festante in città del gran concerto bandistico Città di Nardò è cominciato il terzo giorno della festa patronale in onore di San Biagio a Maratea. Festa che ha segnato la ripartenza dopo due anni di pandemia e che ha visto una presenza importante di fedeli in ogni momento della festa e delle celebrazioni eucaristiche. Nel pomeriggio in Piazza Biagio Vitolo le autorità religiose civili e militari hanno accolto Sua Ecc. Mons. Vincenzo Orofino vescovo della diocesi di Tursi-Lagonegro. Ha onorare la città di Maratea uniti nel nome di San Biagio le comunità di Rocca Priora nel Lazio e di Carosino in Puglia con i rispettivi Sindaci, gemellati con Maratea. Ha partecipato anche un rappresentante della civica amministrazione di Trecchina. Le confraternite di Maratea dell’Addolorata del Rosario e di San Gerardo con i portatori del Santo, la confraternita di San Biagio di Rocca Priora hanno aperto poi il corteo processionale per le strade cittadine. Il Culmine della giornata è stata la Santa Messa concelebrata dalla comunità Sacerdotale di Maratea e presieduta da sua eccellenza Mons. Vincenzo Orofino.